L’Ente Nazionale Sordi presenta il 4° Convegno sulla Lingua dei Segni Italiana

L’Ente Nazionale Sordi presenta il 4° Convegno sulla Lingua dei Segni Italiana

Dopo 11 anni, finalmente, l’Ente Nazionale Sordi (ENS) è felice di annunciare il ritorno di un importante appuntamento:

il 4°convegno nazionale sulla Lingua dei Segni italiana (LIS)

che si terrà a Roma da venerdì 9 a domenica 11 novembre 2018, presso l’Auditorium Seraphicum in Via del Serafico n.1.

La Lingua dei Segni sembrava ferma ad una fase di stallo, invece nel suo piccolo quotidiano ha lavorato sempre, comunicato, aiutato, supportato tutti coloro che non l’hanno negata e/o anche rifiutata per poi essere capaci di ricredersi.

L’Ente Nazionale Sordi si dibatte ogni giorno perché la sua lingua abbia il giusto riconoscimento legislativo, scientifico, formativo e sociale.

Puoi non usare la LIS, ma non si può negarla – da anni si cerca di farlo – e se una lingua minoritaria sopravvive a tutti i mali vuol dire solo una cosa: il bene vince sempre!

Obiettivo del Convegno ENS è: delineare il quadro attuale degli studi narrandolo mediante diverse prospettive e approcci interdisciplinari e costituire ulteriore dimensione di visibilità e consapevolezza del nostro prezioso patrimonio linguistico.

Gli organizzatori del Convegno ricordano anche che l’Assemblea Generale delle Nazioni Unite ha proprio di recente stabilito che il 23 settembre, a partire dall’anno 2018, sarà la Giornata Internazionale delle Lingue dei Segni, con l’obiettivo di “aumentare la consapevolezza sull’importanza delle lingue segnate nella piena realizzazione dei diritti umani delle persone sorde”.

Il Convegno sarà coordinato dal vice presidente Nazionale Cav. Francesco Bassani e dal Coordinatore Roberto Petrone (attivista, docente LIS ed educatore).

Il Comitato Scientifico che valuterà e deciderà le relazioni che saranno esposte al Convegno è formato da professionisti Udenti e Sordi, da sempre immersi con passione in questa piccola e grande realtà, che cito per conoscenza ed onore:

  • dottor Amir Zuccalà, referente ENS e famoso per i suoi testi: “Cultura del gesto e cultura della parola. Viaggio antropologico nel mondo dei sordi” e “I segni raccontano. La Lingua dei Segni Italiana tra esperienze, strumenti e metodologie”.
  • Dottor Giuseppe Amorini, primo sordo laureato in Filosofia presso l’Università di Napoli e attualmente vice presidente della sezione Provinciale dell’ENS di Napoli.
  • Dott.ssa Olga Capirci: primo ricercatore al CNR, Istituto di Scienze e Tecnologie della Cognizione, coordina il Laboratorio LaCAM (Language and Communication Across Modalities) e l’Unità di Ricerca Action, Gesture, and Sign (AG&S).
  • Dott.ssa Stefania Fadda: psicoterapeuta e psicologa, dal 2008 Direttrice del Centro Assistenza per bambini Sordi e Sordociechi Onlus (CABSS).
  • Dott.ssa Sabina Fontana: docente di Linguistica generale e Linguistica della Lingua dei Segni presso l’Università deli Studi di Cagliari.
  • Dottor Mauro Mottinelli: psicologo Clinico, psicoterapeuta e psicopatologo Forense.
  • Dottor Mirko Santoro: lavora presso l’École normale supérieure di Parigi
  • Dott.ssa Sara Trovato: docente di Didattica speciale e apprendimento per le disabilità sensoriali presso l’Università degli Studi di Milano Bicocca e autrice dei testi: “Insegno in Segni”; “Corso di Italiano per chi non sente”; “Italiano (anche) per svogliati”.

Un team invidiabile a cui auguriamo un buon lavoro nell’organizzazione del 4°convegno nazionale sulla LIS.

Le iscrizioni per la partecipazione al Convegno sono aperte fino al 20 ottobre 2018.

Per informazioni, iscrizioni, moduli, prezzi ed eventuali richieste vai sul sito dell’ENS